Mercoledì, 07 Marzo 2018 15:41

La donna "irreale" dei media e della pubblicità nella poesia visiva di Elena Marini

Uno degli "spot" realizzati dall'artista Elena Marini Uno degli "spot" realizzati dall'artista Elena Marini

Pistoia – Il comitato promotore per un Club per l'UNESCO di Pistoia ha organizzato, nei giorni 10 e 11 marzo, una mostra di Elena Marini, poeta visivo, presso la Chiesa di Santa Maria del Carmine.

L’iniziativa, che si svolge in occasione della Giornata internazionale per i diritti della donna, vuole essere di stimolo a una riflessione sul riconoscimento delle differenze di genere come passo decisivo per il raggiungimento dell’uguaglianza dei diritti e delle opportunità, per valorizzare l’esperienza, la cultura e i valori di cui le donne sono portatrici in ogni campo.

L’UNESCO è impegnata soprattutto in campo educativo e culturale attraverso le proprie iniziative, a sostenere gli obiettivi dell’AGENDA 2030 per lo sviluppo sostenibile che nei traguardi da raggiungere, subito dopo l’eliminazione della povertà e della fame, la salute e l’educazione prevede l’uguaglianza dei diritti e delle opportunità.

Il titolo della mostra “The woman who isn't there”, attraverso gli SPOT di Elena Marini, sottolinea come nell’immagine dei media venga veicolato lo stereotipo di una donna inesistente nella realtà, che non tiene conto delle sue peculiarità individuali, dei suoi desideri e delle sue aspettative, costringendola a una perdita della sua vera identità a vantaggio di un modello formattato che la associa a temi come la bellezza, moda, spettacolo, sessualità a scapito del suo impegno sociale, culturale e della professionalità.

Una installazione che completa l'esposizione, dal titolo “Bambiland”, estende il tema della violenza fisica, psicologica e mediatica ai bambini, con 27 spot realizzati nel 2015, dove il poeta visivo, donna e madre, compie un atto di denuncia sociale senza precedenti nella storia della Poesia Visiva.

L’evento si aprirà alle ore 9 di sabato 10 marzo e nella stessa giornata è previsto alle ore 17 un incontro sul tema “Riconoscere le differenze di genere, per i diritti e le opportunità attraverso la creatività”. Sarà introdotto da Monica Bonechi (Coordinatrice del Comitato Promotore per il Club per l’UNESCO di Pistoia) a cui seguirà l’intervento di Claudia Placanica (Author, Educator, Ricercatrice di Socio-Culture Contemporanee) sulla Poesia Visiva negli SPOT di Elena Marini e si concluderà con un intervento dell’artista.

Saranno esposti in tutto 39 SPOT, realizzati fra il 2015 e il 2017. La mostra rimarrà aperta anche il giorno successivo, domenica 11 marzo, con orario 9-19. L'evento è realizzato in collaborazione con lo Studio 38 Contemporary Art Gallery di Pistoia. Per ulteriori informazioni sulla mostra e sull'attività artistica di Elena Marini, compresa un'anteprima degli SPOT realizzati, è possibile consultare il sito personale elenamarinipoetavisivo.com.

 

Articoli correlati (da tag)