Domenica, 08 Ottobre 2017 10:03

Mantova, si aprono le Giornate del cinema d'essai

Una scena di Marlina, omicida in quattro atti Una scena di Marlina, omicida in quattro atti

dall'inviato Giacomo Martini

MANTOVA - Le Giornate del cinema d'essai della Fice tornano a Mantova per la nona volta in un momento molto difficile per tutto il cinema italiano.

La grave crisi e la nuova legge, attesa con grande impazienza ma che non riesce a decollare e a diventare operativa, hanno creato un clima teso e contraddittorio a cui in parte le Giornate di Mantova cercheranno di dare una risposta, seppure limitata, proponendo un ricco panorama di eventi.

Ventotto anteprime, trailer, incontri con i protagonisti del cinema, tanti premi e artisti, e molti appuntamenti aperti al pubblico. E’ il programma della XVII edizione degli Incontri del cinema d’essai in programma a Mantova dal 9 al 12 ottobre. Tra gli artisti che hanno già confermato la loro presenza a Mantova, Gianni Amelio, Carlo Verdone, Claudio Bisio, Isabella Ragonese, Roberto De Paolis, Jonas Carpignano, Susanna Nicchiarelli, Trine Dyrholm, Antonio Padovan, Roberto Citran, Andrea Pallaoro, Bruno Oliviero. Presenti anche lo scrittore Fulvio Ervas e lo sceneggiatore Marco Pettenello.

Alcuni di questi riceveranno (mercoledì 11 ottobre al Teatro Bibiena) i premi Fice per un anno di cinema d’essai, consegnato ai realizzatori e agli interpreti italiani dei film più apprezzati, in una serata condotta dal giornalista Maurizio Di Rienzo. Altri saranno ospiti di due incontri per la città (martedì 10 e mercoledì 11) al Teatro Sociale.

Delle ventotto anteprime fa parte l’atteso “Da una storia vera” di Roman Polanski tratto dall'omonimo romanzo scritto nel 2005 da Delphine de Vigan, ed interpretato dalle conturbanti Eva Green e Emmanuelle Seigner. Il film si aggiunge ai già annunciati “Happy end”, “L'insulto”, “Vittoria e Abdul” di Stephen Frears, “Beauty and the Dogs” di Kaouther Ben Hania, “Marlina, omicida in quattro atti” di Mouly Surya, “Good Time” di Josh e Benny Safdie, “Nico, 1988” di Susanna Nicchiarelli, “Hannah” di Andrea Pallaoro, “Mr. Ove” di Hannes Holm, “50 primavere” di Blandine Lenoir, “La battaglia dei sessi” di Jonathan Dayton e Valerie Faris, “L'Atelier” di Laurent Cantet, “Visages villages” di Agnès Varda e JR., “Goodbye Christopher Robin” di Simon Curtis, “Sami blood” di Amanda Kernell, “Il prigioniero coreano” di Kim Ki-duk, “Cinema Grattacielo” di Marco Bertozzi, “La mano invisibile” di David Macian, “My name is Emily” di Simon Fitzmaurice.

In programma anche due proiezioni per le scuole: “Mediterranea” di Jonas Carpignano e “Una scomoda verità 2” di Bonni Cohen e Jon Shenk.

 

Articoli correlati (da tag)

  • La crisi del cinema italiano in un convegno dell'Agis La crisi del cinema italiano in un convegno dell'Agis

    di Giacomo Martini

    Roma - Si è svolto nella sede dell’Agis a Roma, promosso dall’Agis stessa, dal Sncci (Sindacato nazionale critici cinematografici) e dalla Fice (Federazione italiane cinema d’essai ), un incontro a cui hanno partecipato i rappresentanti dell’intero comparto cinematografico.

  • La crisi del cinema italiano in un convegno dell'Agis La crisi del cinema italiano in un convegno dell'Agis

    di Giacomo Martini

    Roma - Si è svolto nella sede dell’Agis a Roma, promosso dall’Agis stessa, dal Sncci (Sindacato nazionale critici cinematografici) e dalla Fice (Federazione italiane cinema d’essai ), un incontro a cui hanno partecipato i rappresentanti dell’intero comparto cinematografico.

  • Cinema di qualità anche d'estate nelle sale e nelle arene italiane Cinema di qualità anche d'estate nelle sale e nelle arene italiane

    di Giacomo Martini

    ROMA - La Federazione italiana dei Cinema d’essai propone per l’imminente estate, una rassegna di film dal titolo “Estate d’Autore”, prime visioni al cinema e nelle arene.

Liberamente