Martedì, 05 Giugno 2018 18:02

"Palazzi d'Arte", una visita guidata tra palazzi storici e arte contemporanea

Una veduta dall'alto del centro storico di Pistoia Una veduta dall'alto del centro storico di Pistoia

Pistoia – Un itinerario d'arte contemporanea attraverso i palazzi storici della città, per la nuova edizione dell'iniziativa “Palazzi d'Arte”.

Con il Patrocinio del Comune di Pistoia e del Comitato Promotore per il Club per l'Unesco di Pistoia, sabato 9 giugno alle ore 16 lo Studio 38 Contemporary Art Gallery presenta “Palazzi d’Arte”, che in questa edizione 2018 si intitola “Liquida”.

Un percorso d’arte contemporanea che partendo dall’atrio del Palazzo del Comune di Pistoia giunge al Museo Marino Marini, attraverso androni e cortili di cinque palazzi storici privati pistoiesi: Palazzo del Balì, Corte Tricomi, Palazzo Rossi Cassigoli, Palazzo Billi e Palazzo del Canbianco. L'itinerario è a cura della storica dell’arte Ilaria Magni.

Gli artisti protagonisti di Palazzi d’Arte 2018 sono Myriam Cappelletti, Fiorenza De Angelis, Dynat, Laura Vdb Facchini, Ryan Fisher, Federica Gonnelli, Raffaello Gori, Lucia Pinzauti, Elisa Zadi. 

“Sulle ceneri dell’epoca postmoderna che ha traghettato il passato dalla modernità a un presente ancora senza nome – scrive Ilaria Magni nel testo guida – si innesta una crisi di valori e di punti di riferimento, come sintetizzata dal sociologo Zygmunt Bauman nella celebre definizione di Società Liquida, concetto già formulato peraltro dal filosofo Karl Popper negli anni Trenta. Questa espressione racchiude in sé la deriva dei tempi, dove in un contesto impoverito da un soggettivismo sfrenato le relazioni sembrano dissolversi in una sorta di liquidità avvolgente. In questo mare d’incertezza emergono il valore dell’apparenza, della superficialità e della velocità della fruizione, a detrimento della lentezza, della concentrazione e della capacità di apprezzare ciò che ci circonda.

Prendendo le mosse da ciò l’iter di Palazzi d’Arte 2018 è intitolato “Liquida”: un percorso d’arte contemporanea tra pittura, scultura, installazione, performance, fotografia e video. C’è un modo per sopravvivere alla liquidità? Gli artisti si uniscono e si confrontano non tanto per fornire ricette o soluzioni “miracolose” alla crisi di identità e di valori, quanto per porsi domande alla ricerca di idee propositive creando connessioni, affrontando il tema ciascuno con la propria rispondenza emotiva e razionale”.

L’ingresso è libero e gratuito. L'inaugurazione è prevista per sabato 9 giugno alle ore 16 presso l’atrio del Comune in piazza Duomo. Verrà consegnata al pubblico una mappa del percorso e partirà una visita guidata dal Palazzo del Comune fino all’atrio del Museo Marino Marini in corso Silvano Fedi 30, tappa d’arrivo di Palazzi d’Arte. Gli androni e i cortili dei palazzi coinvolti nel progetto espositivo saranno aperti al pubblico sabato 9 e domenica 10 giugno dalle ore 16 alle ore 19.30.

 

Articoli correlati (da tag)

Liberamente

Santomato Live