Stampa questa pagina
Venerdì, 03 Luglio 2020 12:05

"Blues Around", torna la musica nell'estate pistoiese

  • Share
Un momento della presentazione del festival (foto di Andrea Capecchi) Un momento della presentazione del festival (foto di Andrea Capecchi)

di Andrea Capecchi

Pistoia - La musica non si ferma e sorprende l'estate pistoiese con un festival diffuso.

Si chiama "Blues Around", ed oggi è stata presentata solo la prima parte di una manifestazione che, dopo i concerti tra fine luglio e inizio agosto, proseguirà anche nel mese di settembre. L'edizione 2020 del Pistoia Blues Festival è stata posticipata al prossimo anno, ma l'estate pistoiese non resterà senza la grande musica in piazza Duomo. Sei concerti in programma, con nomi importanti della musica italiana come Alex Britti, Edoardo Bennato, Raphael Gualazzi e i Negrita, eventi musicali diffusi in tutto il centro storico e un entusiasmo contagioso che gli organizzatori si augurano possa trascinare il pubblico pistoiese anche in un'estate così strana e particolare. Il festival "Blues Around" è organizzato da Comune di Pistoia e Associazione BluesIn con il contributo e il patrocinio del Mibact.

"Questo festival è un segnale chiaro e inequivocabile della voglia di ripartire della città - ha sottolineato il sindaco Tomasi - che conferma il solido legame tra Pistoia e la musica anche in un periodo storico molto difficile, e testimonia l'impegno di chi non si è arreso e ha comunque cercato di allestire un cartellone di eventi per la nostra estate. A Pistoia la vita culturale sta ripartendo, a breve anche il teatro presenterà una propria rassegna estiva, che si aggiunge a un'offerta che vede già il cinema all'aperto, il ciclo di incontri di letteratura, la musica dal vivo e i musei aperti e gratuiti".

"Si è trattato di una sfida contro il tempo - ha aggiunto Giovanni Tafuro, presidente dell'Associazione BluesIn - fino a un mese fa sembrava impossibile pensare di allestire e organizzare una manifestazione di questo tipo, ma con l'entrata in vigore degli ultimi protocolli di sicurezza si è aperto uno spiraglio. In pochi giorni abbiamo cercato di dare vita a un festival certamente diverso dal consueto Pistoia Blues, sia perchè spalmato nell'arco di più settimane, con la novità del mese di agosto, sia perchè concepito in maniera differente: eppure abbiamo cercato di mantenere una linea di continuità, ricercando quegli artisti del panorama musicale italiano che hanno già calcato in passato il palco di piazza Duomo, o hanno una certa influenza blues e jazz nel loro bagaglio musicale. Alex Britti, Raphael Gualazzi, Edoardo Bennato, Negrita, Eugenio in via di Gioia e Bud Spencer Blues Explosion si sono resi disponibili e hanno accolto con entusiasmo la nostra proposta musicale, che quest'anno, con lo spostamento o la cancellazione di moltissimi concerti, sarà forse la più ricca della Toscana".

“Blues Around” ha il suo fulcro centrale nella programmazione in Piazza Duomo che presenta artisti italiani che nel blues, nel folk e nel rock hanno l’epicentro della loro scintilla creativa. Dall’indie innescato dal blues dei Bud Spencer Blues Explosion al jazz-blues-soul di Raphael Gualazzi; dalla canzone d’autore di Edoardo Bennato al rock blues granitico dei Negrita, dalla magica chitarra blues di Alex Britti fino al folk stralunato di Eugenio in Via di Gioia e al virtuosismo di Finaz, la rassegna vuole restare coerente e rigorosa nel presentare al pubblico le innumerevoli variazioni che dalla pentatonica, dalla black music e dal folk americano hanno via via marcato il percorso di artisti che hanno infine trovato un linguaggio contemporaneo e originale per comunicare con il pubblico. Per accedere ai concerti in Piazza Duomo saranno disponibili biglietti con prezzi, a seconda delle serate, a partire dai 15€ mentre la serata del 18 luglio sarà ad ingresso libero.

La rassegna “Blues Around” si articolerà poi nel centro cittadino con con numerosi eventi ad ingresso libero. Un fitto calendario di concerti, in spazi all’aperto, piazze, dehors, parchi. Questa parte della rassegna intende esplorare oltre ad artisti italiani e internazionali che hanno la loro dimensione congeniale nel blues artisti di nuova generazione. Tra gli artisti presentati spiccano i nomi di Superdownhome, una delle blues band più importanti del panorama italiano del momento, The Winstons, band di veterani dediti a un rock-blues floydiano, gli elettronici talenti pugliesi Inude, il bluesman pistoiese Sergio Montaleni, Alberto Mariotti con il suo progetto King Of The Opera, il canadese Bocephus King, Leo Pari, lo storico partner musicale di Fabio Treves, Alex Gariazzo, i giovani talenti dell’indie Georgieness e Bipuntato.

Dopo Ferragosto, domenica 23, un appuntamento nel fascino della montagna pistoiese, la tradizionale festa che si tiene annualmente alla Macchia Antonini quest’anno infatti si tingerà di blues.

“Blues Around” non si fermerà con le date di agosto ma riserva ancora molte sorprese che si stanno definendo. Già a settembre “Blues Around” presenterà altri tre importanti concerti: Max Casacci, leader dei Subsonica, presenterà il suo nuovo progetto solista “Urban Groove Set”, i Marlene Kuntz con il loro concerto in formazione acustica e Rodrigo D’Erasmo e Roberto Angelini in un toccante tributo al grande cantautore inglese Nick Drake intitolato “Way to Blue”. Le date e le location di questi tre preziosi eventi verranno annunciate a breve.

A ottobre Pistoia Blues diventerà il tema di una due giorni di streaming sulla sua storia: immagini di repertorio di quarant’anni di festival passeranno insieme al racconto e agli aneddoti di esperti e appassionati a tracciare una delle possibili storie di uno dei più importanti e longevi festival italiani. In autunno ci sarà spazio anche per degli incontri di approfondimento su due cantautori italiani storici: “Partirono in due ed erano abbastanza” è il titolo degli appuntamenti dedicati alle figure di Antonello Venditti, già a Pistoia nel 2019 e Francesco De Gregori, atteso in Piazza Duomo per la prossima estate 2021. Un ciclo di quattro incontri, a ingresso gratuito, nella Biblioteca San Giorgio, scaverà nell'anima della loro musica e del loro intenso e talvolta difficile rapporto affettivo e professionale.

A novembre Obiettivo Bluesin diventerà protagonista della piattaforma social di Pistoia Blues con le selezioni in streaming delle migliori band emergenti blues italiane. A dicembre il programma 2020 si concluderà con un’edizione straordinaria di Blues City Club, il format che da due anni porta il blues nei locali del centro storico. Un’invasione di musicisti in duo, in trio, in acustico, in elettrico per tenere alta la bandiera di un genere intramontabile nel cuore della città che ne è diventata bandiera.

Articoli correlati (da tag)