Lunedì, 12 Marzo 2018 16:18

Pistoia, alla Fondazione Tronci un omaggio a Pino Daniele a alla "world music"

Max Amazio Max Amazio

Pistoia - Il pianoforte di Mauro Perigozzo, chitarra e voce di Max Amazio, percussioni e batteria di Gennaro Scarpato protagonisti di un viaggio tra jazz e world music, in programma giovedì 15 marzo alle ore 21.30 presso la Fondazione Tronci.

Il trio ha già raccolto molti consensi sia in Italia che all'estero e arriva a Pistoia fortemente voluto dall'Associazione Culturidea per una serata di omaggio al grande e indimenticabile Pino Daniele. Perigozzo, Amazio e Scarpato sono musicalmente nati e cresciuti sul golfo di Napoli respirando, vivendo e suonando quello straordinario momento musicale che vide protagonista la "Napoli centrale" dei vari Tony Esposito, Tullio De Piscopo, James Senese, Enzo Avitabile, Edoardo ed Eugenio Bennato e Pino Daniele.

Come "world music" vengono classificati, in modo simmetrico, quegli artisti africani, sudamericani e così via che sono stati "scoperti" dal "business" della musica pop e che in genere seguono un percorso musicale inverso, partendo dalle proprie tradizioni musicali e "sposandole" a schemi adatti a essere ben accolti dal pubblico europeo e statunitense. Così questo genere arrivò anche sulle nostre coste agli inizi degli anni Settanta e un gruppo che su suggerimento di Raffaele Cascone decise di chiamarsi "Napoli centrale" iniziò le proprie sperimentazioni partendo dal jazz e inserendovi le emozioni del Mediterraneo.

In questo gruppo suonò un allora sconosciuto bassista Pino Daniele con Ciro Ciscognetti alle tastiere. Contemporaneamente in Puglia Mimmo Pizzutilo dava vita a quel movimento legato al Reggae italiano come fenomeno che raccoglieva da una parte l'eredità della musica jamaicana e dall'altra un'idea di dargli una voce legata al nostro Paese. Un’idea che fu ripresa e approfondita nelle esperienze vissute nei templi londinesi di questa cultura adattandone le dinamiche alla realtà barese e alla Murgia pugliese che va dalla costa barese ai confini materani della Basilicata.

Giovedì 15 marzo Gennaro Scarpato, per più di dieci anni bassista e percussionista di Edoardo Bennato, Max Amazio chitarrista eclettico e brillante, Mauro Perigozzo tastierista dalla musicalità fluente e armoniosa, cercheranno di ricostruire pezzi importanti di questa storia complessa e articolata dando continuità al progetto di Culturidea e Fondazione Tronci per una rassegna di concerti di musica dal vivo a Pistoia.

 

Articoli correlati (da tag)