Martedì, 10 Aprile 2018 14:41

Floema, musica e recitazione al Funaro con le "Storie" di Paolo Marzocchi

Il Quartetto Mirus, protagonista dell'esecuzione musicale della serata Il Quartetto Mirus, protagonista dell'esecuzione musicale della serata

Pistoia - Venerdì 13 aprile alle ore 21 va in scena al Funaro la prima esecuzione assoluta del melologo per voce recitante e Quartetto d’Archi “Storie dell’Universo Secondario” di Paolo Marzocchi.

Il melologo, realizzato appositamente per l’occasione e il cui testo è tratto da Cyberiade, di Stanislaw Lem, con la traduzione di Riccardo Valla, vedrà protagonisti sulla scena il Quartetto Mirus e l'attrice Roberta Bosetti. La serata è presentata da Floema, l’innovativo progetto della Fondazione Promusica per la creazione di un ecosistema musicale.

“Il tentativo è quello di costruire una rete di collaborazioni volta a favorire l'incontro fra la musica d'arte e un pubblico sempre più vasto e variegato, da qui la collaborazione fra i musicisti dell'Orchestra Leonore e il Funaro, Azienda Usl Toscana centro, Associazione Culturale Buggiano Castello”, dice il Maestro Daniele Giorgi, direttore Musicale dell’Orchestra Leonore e responsabile della programmazione artistica della Stagione Sinfonica Promusica.

La serata sarà in replica sabato 14 aprile, alle ore 16.00 all’Ospedale SS. Cosma e Damiano di Pescia e domenica 15 aprile, alle ore 11.30 al Palazzo Pretorio di Buggiano Castello.

Floema, progetto della Fondazione Pistoiese Promusica, propone una serie di incontri musicali con un ricco calendario di appuntamenti – tutti a ingresso libero – che proseguono a ritmo serrato fino all'estate in varie location, dal centro cittadino alla Valdinievole e la Montagna pistoiese. Obiettivo dell’iniziativa, infatti, è quello diffondere il piacere della musica più capillarmente possibile, nel territorio, raggiungendo luoghi e persone che non frequentano abitualmente i tradizionali spazi ad essa riservati. Prerogativa di Floema – termine che in botanica identifica il processo di trasmissione della linfa dal suo centro di produzione fino alle radici, ai semi, e ai frutti – è che i musicisti dell’Orchestra Leonore, in sinergia con le realtà locali, in un reciproco scambio di prospettive, eseguano brani del grande repertorio cameristico (e non solo) offrendo spunti per un ascolto più consapevole.

 

 

Articoli correlati (da tag)

Liberamente