Lunedì, 09 Luglio 2018 15:01

Ottava edizione dei “Blues Clinics”, concorso-seminario del Pistoia Blues

Un momento della manifestazione Blues Clinics (foto di Stefano Di Cecio) Un momento della manifestazione Blues Clinics (foto di Stefano Di Cecio)

di Stefano Di Cecio

Pistoia – È giunta alla sua ottava edizione la manifestazione “Blues Clinics”, importante seminario artistico del Pistoia Blues.

Ne abbiamo parlato con la coordinatrice Valentina Fatarella. “Quest’anno – dice – ci sono sono stati dieci partecipanti in più dello scorso anno e abbiamo raggiunto quota sessantacinque. Provengono da Pistoia, Firenze, Lucca, Perugia, Milano e Torino. Ci sono professionisti e appassionati, persone che comunque si vogliono avvicinare a questo genere musicale. Le loro età spaziano dagli 8 anni ai 76, un range di età molto ampio con un unico comune denominatore, la passione per la musica e nel nostro caso specifico, il Blues”.

In questi giorni tutti loro vivono e collaborano insieme. I migliori allievi verranno selezionati e faranno parte di due band che suoneranno in altrettante serate di apertura del Pistoia Blues. La decisione finale verrà presa lunedì, valutando i risultati delle loro performance sulla base di quanto è stato insegnato loro.

Gli altri allievi invece avranno la possibilità di suonare nei giorni 13 e 14 luglio dalle 17 alle 19 in piazza Gavinana a Pistoia in due jam sessions. Un premio per tutti quindi con il super premio dell’esibizione sul palco di piazza del Duomo.

I risultati verranno stabiliti da una riunione plenaria dei docenti e dei tutor in cui verranno selezionati i migliori che si sono esibiti nella tre giorni dei Blues Clinics. Otto sono stati i docenti e nove i tutor: Delores Scott (canto) da Chicago, Dario lombardo (Chitarra) da Torino, Pippo Matino (Basso) da Roma, Andrea Scagliarini (Armonica) da Torino, Mario Marmugi (Batteria) da Empoli, Claide Magrini (Percussioni), Francesco Nigi (Batteria) da Firenze, Luigi Pieri (Fiati), nove invece i tutor, Daniele Nesi, Elisa Forassiepi, Selina Nardi, Roano Menichini, Danilo Staglianò da Siena, Roberto Belmonte, Juri Pellegrini, Claudio Airò e Riccardo Dellocchio.

Provenienze ed esperienze diverse per avere un maggiore confronto sul suonare il genere blues. Molti di loro hanno “scoperto” il seminario su internet, altri invece sono allievi già presenti nei corsi degli scorsi anni.

Articoli correlati (da tag)

Liberamente