Stampa questa pagina
Sabato, 18 Luglio 2015 02:00

Al Pistoia Blues arriva il rock dei Dream Theater

  • Share

Pistoia - Seconda serata dedicata al rock più duro per la 36esima edizione del Pistoia Blues Festival 2015.

Domani domenica 19 luglio sul palco di Piazza Duomo si esibirà una delle band più influenti del prog-rock mondiale degli ultimi trent’anni, i Dream Theater, da tempo consacrati come icone indiscusse della tecnica e della grande musica per un genere che hanno contributo ad inventare. 

I Dream Theater, fondati nel 1985 dall’italo americano John Petrucci, arrivano a Pistoia sull’onda del tour europeo che sta toccando i principali festival a promozione dell’ultimo album omonimo della band e del recentissimo dvd live “Breaking The Fourth Wall (Live from the Boston Opera House)“, uscito a corollario dei trent’anni di carriera della band statunitense. Con dodici album in studio e grazie a capolavori indiscussi del genere come l’acclamato masterpiece “Images & Words”, i Dream Theater sono entrati nell’olimpo delle grandi star della rock music soprattutto grazie alla loro fama di musicisti tra i migliori al mondo e le loro perfomance dal vivo. Non a caso il chitarrista Petrucci è anche membro della band G3 insieme a Joe Satriani e Steve Vai mentre tutti i singoli componenti eccellono nel loro rispettivo strumento. Oltre alla tecnica, anche il successo commerciale ha sorriso alla band grazie alle potenti melodie che hanno permesso la vendita di oltre 12 milioni di dischi nel mondo.

L’attuale formazione è composta da James Labrie (voce), John Petrucci (chitarre), John Myung (basso) Jordan Rudess (tastiere) e la nuova entrata Mike Margini (batteria). 

Prima di loro grande set dei Queensryche, leggendaria band di Seattle in procinto di pubblicare nel 2015 il nuovo lavoro discografico, il secondo con la voce del nuovo frontman Todd La Torre, il 13esimo della trentennale carriera della band attualmente formata anche da Michael Wilton e Parker Lundgren (chitarre), Eddie Jackson (basso), Scott Rockenfield (batteria). 

In apertura i Vision Divine guidati dal frontman toscano Fabio Lione. La band progressive formatasi nel 1998 ha già all’attivo 7 album in studio e numerose apparizioni live in tutto il mondo. 

Ad aprire la serata i Methodica, progressive band veronese che presenterà in anteprima il nuovo album “The Silence of Wisdom” (Vrec/Audioglobe) ed il rock sinfonico dei triestini Sinheresy con all’attivo il disco “Paint The World”. Entrambi gli artisti hanno inserito un brano nella compilation “Pistoia Blues Next Generation” (doppio cd edizione limitata, 32 artisti) acquistabile al Festival.

I biglietti disponibili alla biglietteria dalle 17 al prezzo di  40€ (posto unico). Apertura cancelli ore 18. Inizio concerti ore 18.30.

 

Articoli correlati (da tag)