Martedì, 14 Novembre 2017 15:13

Aladino dei Fratelli Forman in prima nazionale al Funaro di Pistoia

PISTOIA - Sabato 25 novembre alle ore 17 e alle ore 21 e domenica 26 novembre alle ore 17, il Funaro di Pistoia presenta in prima nazionale Aladino, dei praghesi Fratelli Forman.

Figli del regista Miloš Forman i due sono già stati ospiti del Centro toscano nel 2014 con Obludarium, e internazionalmente noti per la capacità di creare atmosfere sceniche indimenticabil.

Un titolo pensato per i ragazzi - dai 6 anni - e che incanta anche gli adulti, che arriva in Toscana dopo Dead town - presentato lo scorso settembre al Festival Castel dei mondi di Andria - per una seconda, rara occasione per il pubblico italiano di vedere la creazione di una compagnia nomade, che attraverso il lavoro di attori, danzatori, musicisti, scenografi, costruttori e pittori – la squadra artistica viene riformulata a seconda del progetto - restituisce pienamente tutta l’artigianalità di cui il teatro è capace.

Aladino, racconta un mondo incantato la cui magia è qui potenziata da tante soprendenti invenzioni. Uno spettacolo che ci invita a entrare nel racconto de Le mille e una notte in compagnia di Aladino, il re Šahriar e la saggia e coraggiosa Sherazad. Un’immersione in un mondo esotico di popoli nomadi, siti mistici, giardini e palazzi sontuosi. Grazie ad una lampada magica, con l'aiuto di un genio che realizza i suoi desideri, il giovane e povero Aladino riesce a conquistare un regno miracoloso e incontra un nuovo amore, la Principessa Badralbudur. Matej Forman e la compagnia di artisti che lavora con lui, hanno creato uno spettacolo – sogno, fatto di ombre, marionette, legno, luci, musica, colori, stoffe che gli intepreti animano poeticamente per trasportare grandi e bambini in una grande e affascinante costruzione scenica. Dopo la replica di domenica 26 settembre i marionettisti della compagnia terranno eccezionalmente, un laboratorio gratuito per i bambini presenti.

Aladino, uno spettacolo prodotto da Theatre Jeu de Paume | Aix en Provence e Pilsen 2015 – con la regia di Matej Forman, scenografia, costumi e marionette di Josef Sodomka, Andrea Sodomková e Matej Forman, la musica di Daniel Wunsch, la coreografia di Veronika Švábová, le luci di Petr Goro Horký e Tomáš Morávek, il suono di Philippe Leforestier e con i marionettisti Radim Klásek, Eleonora Spezi, Tereza Hradilková, Jan Bárta, Vít Maštalír, Miroslav Kochánek, Jan Niesyt, la direzione tecnica di Josef Sodomka, la produzione esecutiva di Jakub Hradilek, la costruzione e decorazione delle marionette di Costruzione e decorazione marionette di Antonín Malon, Tereza Komárková, Martin Lhoták, Radomír Vosecký, Petr Horký, Vladimír Všetečka.

Ingresso

Intero: € 20,00

Ridotto (Teatro Manzoni, Fondazione Pistoiese Promusica, Centro Guide Turismo Pistoia, Fondo Ambiente Italiano, Touring Club Italiano, Insitut Francais Firenze): € 18,00

Ridotto tesserati Funaro e under 14: € 15,00

Articoli correlati (da tag)

Liberamente