Mercoledì, 06 Dicembre 2017 15:05

“Le Sorelle Materassi” di Palazzeschi in scena al Teatro Moderno

Una scena dello spettacolo Una scena dello spettacolo

Agliana - Un viaggio nell'universo femminile tra ironia, vivacità e un sottile velo di malinconia.

Venerdì 8 dicembre alle ore 21 (prezzi: 12 euro interno, 10 euro ridotto under-14 e over-65) va in scena in unica data al Teatro Moderno “Le Sorelle Materassi”, commedia brillante tratta dall'omonimo romanzo di Aldo Palazzeschi (1934) e realizzata dalla Compagnia teatrale “Il Rubino” di Pistoia.

È stata annullata la seconda replica dello spettacolo, prevista in origine per sabato 9 dicembre.

Lo spettacolo si avvale della regia di Dora Donarelli, che torna al Moderno dopo il successo della scorsa stagione con “Ti porto in braccio” e prosegue così un solido rapporto di collaborazione artistica e amicizia con il teatro e il territorio aglianese. A salire sul palco in qualità di interpreti, Mimma Melani, Elena Niccolai, Gianmarco Canonaco, Laura Romiti, Sandra Buffoni, Daniela Evangelista, Massimo Romiti e Gaia Galigani.

Le due sorelle Materassi sono senza dubbio le zitelle più amate della letteratura italiana. Un capolavoro del secolo scorso nel quale Palazzeschi, una delle figure più eclettiche e anticonformiste della scrittura dell’epoca, riversa tutta la sua arte nel trattare, con toni talvolta comici, talvolta grotteschi, la piccola Italia borghese di inizio Novecento.

Il testo teatrale raccoglie momenti di vita popolare in "quella larva di paese che è Santa Maria di Coverciano", un tranquillo sobborgo di Firenze in prossimità della campagna, dove Palazzeschi ambienta il suo capolavoro.
Le due cucitrici in bianco rappresentano una vita dove il lavoro senza tregua ha fatto loro dimenticare il mondo, l'essere donne, e le ha impietrite in una femminilità repressa. Ma l’arrivo di una presenza maschile, quella del nipote Remo, fa scaturire nuove emozioni e risveglia i sensi intorpiditi delle due Materassi. Nonostante tutto esse ne sono impressionate, condizionate, e le loro vite saranno completamente sconvolte.

L’autore compie, nel suo raccontare, un'analisi dettagliata e sensibile dei temi del sentire femminile. Sono riportate, con voce narrante, le descrizioni intime dei personaggi che non avrebbero trovato miglior efficacia con un’altra soluzione registica. Due, quindi, le parti del lavoro: una recitata che descrive i fatti riportati, l’altra narrativa, con la voce completa dell’autore in spazi di prosa ricchi di descrizioni poetiche. Pagine indimenticabili di letteratura che lasciano emergere sentimenti vari e contrastanti come gelosia, passione, rimpianto, fragilità, amore.

Un universo femminile indagato con sensibilità e attenzione psicologica, che si rivela allo spettatore a tratti ironico, a tratti grottesco, ma sempre e comunque reale.

Articoli correlati (da tag)

Liberamente