Martedì, 10 Luglio 2018 16:10

Teatro Manzoni, presentata la nuova stagione teatrale 2018-19

Un momento della conferenza stampa di presentazione Un momento della conferenza stampa di presentazione

di Marta Meli

Pistoia – Il teatro, la recitazione, la musica, l’opera, la danza, i musical: l’intreccio perfetto tra arte, passioni, cultura e spettacolo.

Un cartellone, quello della nuova stagione teatrale, assai ricco e variegato, che si propone ad un sempre più ampio numero di spettatori.

Durante la conferenza stampa di presentazione erano presenti il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi, Il presidente della Fondazione Caript Luca Iozzelli, il presidente dell’ATP Giuseppe Gherpelli e il direttore artistico Saverio Barsanti.

“La vera forza è quella collaborativa – ha detto il sindaco Tomasi – perché grazie alla solidarietà e alla cooperazione si possono implementare linee strategie efficienti ed efficaci, ottenere miglioramenti evidenti ed un successo sempre maggiore”.

“Questa sarà una Stagione di notevole interesse – ha detto il presidente ATP – un programma ed un’organizzazione che sono stati capaci di cogliere le istanze, le volontà, le richieste e gli interessi del pubblico aprendo le porte ad un mutamento di crescita e sviluppo”.

È stato riconfermato il programma di attività della Stagione nella sua struttura ‘classica’: due sezioni (In Abbonamento e Altri Linguaggi) con un numero complessivo di 18 spettacoli (4 in più rispetto allo scorso anno) per un totale di 51 recite (una in più rispetto al 2017/18). A settembre arriveranno ben 5 proposte, per adulti e piccini, di Infanzia e Città come preludio alla Stagione. Da segnalare nel cartellone: 4 Prime nazionali, una Prima regionale e una Esclusiva per la Toscana, oltre alla presenza di 2 Teatri nazionale (Genova e Torino) e 2 Tric (Teatri di Rilevante Interesse Culturale), Napoli e Prato.

“La possibilità data ad un pubblico quanto più ampio di fruire di altre forme d’arte e di spettacolo è molto preziosa – ha detto il presidente Caript Luca Iozzelli – come Fondazione crediamo fermamente, ormai da tempo, nel valore dell’ATP e nell’importanza di realizzare progetti culturali che si aprono non soltanto alla città, ma alla società in generale”.

Rilevanza e spazio sono stati dati a proposte che vedono in primo piano la musica, con ben tre titoli: dal ritorno sul palcoscenico del Manzoni – dopo una lunga assenza – del musical (con lo spettacolo di maggior successo della scorsa stagione, Mamma Mia!, vincitore in questi giorni del premio Flaiano 2018) e della commedia con musiche (Viktor und Viktoria) fino ad arrivare alla rilettura dell’opera lirica (il Don Giovanni di Mozart, proposto dall’orchestra di Piazza Vittorio). Altrettanto spessore è dedicato in cartellone ai classici. Sono 4 i titoli del grande repertorio: Molière, Čechov e due testi di Pirandello (da Il gabbiano a Così è se vi pare, da Tartufo a Il piacere dell’onestà). Oltre al lavoro su Giovanna D’Arco, sono 3 le novità in programma: la ‘rilettura’ di un mito dei fumetti con Goodbye Diabolik di Dominick Tambasco e le due commedie francesi: Bella figura di Yasmina Reza e Il padre di Florian Zeller.

Tra gli interpreti che saliranno sulle tavole del Manzoni nomi molto popolari e amati dal grande pubblico: da Monica Guerritore ( che torna dopo il gran successo dello scorso) alla sempre più affermata Anna Foglietta, da Simona Marchini a Veronica Pivetti, da Lucreazia Lante della Rovere ad Anna Ferzetti. Poi ancora l’ex iena Paolo Calabresi, Alessandro Haber con quella che è stata giudicata forse la sua migliore interpretazione, il trio ‘fascinoso’ (Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz) e, per finire, Giuseppe Cederna, che torna a Pistoia a oltre trent’anni dal successo di Amadeus e un’intensa carriera cinematografica.

Un altro ricco gruppo di ottimi interpreti composta da: Maria Paiato ed Elisabetta Pozzi (tra le maggiori attrici italiane), Filippo Dini, Alessandro Averone, Stefano Santospago e Giovanni Esposito.

Inoltre, tra gli altri interpreti più volte impegnati nelle stesse produzioni: David Sebastini, il gruppo formato da Valentina Sperlì, Roberto Valerio, Massimo Grigò, ed il duo femminile costituito da Alessia Innocenti - Giulia Weber.

Tra i registi impegnati a tenere alta la qualità del programma: Roberto Andò, Emanuele Gamba, Piero Maccarinelli, Renata Palminiello, Massimo Piparo, Andrea Renzi e Marco Sciaccaluga.

È confermato l’abbonamento tradizionale: 10 titoli su tre turni (turno e posto fisso) per venerdì, sabato e domenica pomeriggio, più 1 spettacolo con con data e posto da scelgiere (Goodbye Diabolik, al Teatro Bolognini). Sempre valide le riduzioni sui prezzi degli abbonamenti e dei biglietti per giovani, studenti, associaioni teatrali, CRAL, Ultra65 e gruppi organizzati; confermate anche le facilitazioni per i gruppi familiari (turno della domenica e per chi presenta un nuovo abbonamento).

I prezzi e le riduzioni degli abbonamenti restano invariati (salvo Mamma Mia! E Il lago dei cigni, vista l’eccezionalità degli spettacoli). Confermata anche la RisvegliaTI_Card con uno sconto del 50% su tutti gli spettacoli (tranne i due sopra citati). Infine, per i posti in Galleria sarà disponibile un unico biglietto di 10 euro, senza distinzione di fasce o di utenti.

 

 

 

 

Articoli correlati (da tag)