Speciali Reportcult: Pistoia Blues


 
 

Giovedì, 23 Aprile 2020 16:37

"Stagione finita? Non chiedo il rimborso!"

Francesca Occhipinti Francesca Occhipinti

Pistoia - Un piccolo aiuto e un segno di solidarietà e vicinanza al mondo del teatro, in un momento così difficile dal punto di vista economico e professionale.

 Da qui la decisione di rinunciare al rimborso che pure l’Associazione Teatrale Pistoiese ha messo a disposizione degli abbonati a causa della chiusura anticipata della stagione teatrale, in seguito alle restrizioni di legge per il contenimento dell’emergenza Covid-19. Le norme varate dal governo avevano costretto prima allo spostamento in altra data dei restanti spettacoli della stagione, poi alla loro definitiva cancellazione e all’erogazione di un rimborso biglietti per chi aveva già sottoscritto l’abbonamento alla stagione.

Ma Francesca Occhipinti, pur abbonata alla stagione, ha deciso di dire “no” e di lanciare sul suo profilo social un appello pubblico, a cui si augura possano aderire molti altri utenti che, come lei, sono abbonati alla stagione teatrale pistoiese.

"Il mondo della cultura si è fermato, momentaneamente. La stagione teatrale 2019/2020 al teatro Manzoni di Pistoia si è fermata definitivamente. In attesa di una nuova progettazione, mi sembra naturale sostenere il mio luogo del cuore, il teatro della mia città. Personalmente è un atto di amore e, perché no, un gesto di incoraggiamento affinché si riparta presto all'insegna dell'arte e della bellezza. Come detto recentemente da Stefano Massini, la cultura non è inutile. Spero di non rimanere sola, spero che molti abbonati vogliano condividere questa iniziativa. A presto, a teatro, in quel teatro che mi manca come l'aria!".

Queste le sue parole. Un appello che è stato subito condiviso e rilanciato dall’Associazione Teatrale Pistoiese, che ha ringraziato Francesca per il suo bel gesto di solidarietà con un messaggio rivolto a tutti gli spettatori e i sostenitori del teatro.

“Gentile pubblico, l’emergenza sanitaria ci ha costretto e ci costringe a sospendere e, in alcuni casi, ad annullare gli spettacoli programmati: non rinunciamo a provare a ricalendarizzarne alcuni, anche se risulta assai arduo riuscirci, almeno per ora. Stiamo lavorando in condizioni molto difficili, con gli uffici chiusi, ma desideriamo assicurare a tutti che, non appena possibile, ci attiveremo per effettuare i rimborsi spettanti agli acquirenti di biglietti e di abbonamenti, con le modalità e le opzioni previste dalla normativa vigente o da quella che verrà emanata. Esprimiamo intanto il nostro ringraziamento a tutti coloro che, abbonati o possessori di biglietti, ci hanno preannunciato di voler rinunciare al rimborso, mostrandoci vicinanza e sostegno, come ha fatto, ad esempio, una nostra affezionata abbonata alla stagione del Teatro Manzoni, Francesca Occhipinti, il cui appello riportiamo sperando che possiate essere in tanti a seguirlo! Vi preghiamo di comunicarcelo al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. La comprensione e l’aiuto del pubblico ci saranno di sprone per ricominciare presto a svolgere la nostra attività di servizio pubblico”.

L’augurio e l’auspicio di tutti gli operatori del settore è che il teatro possa riprendere al più presto le proprie attività, compatibilmente con le norme di sicurezza che saranno stabilite dal governo.

 

 

 

Articoli correlati (da tag)